Energia sostenibile: cos’è e come funziona

I cambiamenti climatici sono una vera e propria minaccia per tutto il nostro pianeta. Per questo l’Italia è tra i paesi membri dell’UE ad aver sottoscritto il Green Deal, un documento con il quale si impegna ad azzerare le emissioni nette di gas a effetto serra.
La transizione verso una società climaticamente neutra non è solo una sfida ma anche un’opportunità per costruire un futuro migliore e in questo tutti i settori della società devono essere coinvolti: dal settore energetico all’industria, dalla mobilità all’agricoltura.
Anche noi cittadini siamo chiamati ad essere parte attiva del cambiamento. Più diventiamo consapevoli del nostro impatto sull’ambiente più dobbiamo impegnarci a compiere scelte rispettose e responsabili come passare da risorse energetiche convenzionali a fonti rinnovabili.

energia sostenibile

energia sostenibile: cos’è

Ma cos’è davvero l’energia sostenibile o green energy? Si può definire come energia sostenibile quella generata da fonti rinnovabili o da risorse naturali come la luce solare, il vento, l’acqua o la biomassa. I numerosi miglioramenti in campo tecnologico hanno reso l’energia rinnovabile non più una scelta di nicchia, ma un’opzione ormai largamente diffusa. I costi e gli oneri a questa associati non sono eccessivi e proibitivi come un tempo, ma sono spesso molto più economici delle altre forniture. La Green Energy svolge un ruolo sempre più rilevante per il nostro pianeta in quanto sostituisce le conseguenze negative dei combustibili fossili con soluzioni più rispettose dell’ambiente. L’energia sostenibile, però, si può definire tale solo se rispetta determinate condizioni a livello di produzione, utilizzo e impatto ambientale.

L’Italia sta da tempo lavorando sul fronte delle energie rinnovabili che rappresentano una quota importante (anche se non sufficiente) della produzione energetica del paese. In particolare, gli impianti idroelettrici sono più diffusi lungo l’arco alpino e quello appenninico, gli impianti eolici nelle isole, mentre il fotovoltaico è molto presente al sud grazie ad un maggiore irraggiamento, ma si sta ben diffondendo anche nel nord della penisola. I pannelli solari moderni, infatti, grazie allo sviluppo tecnologico sono molto performanti anche in condizioni in cui radiazione solare è inferiore.

pannelli solari

IL FOTOVOLTAICO: UNA FORMA DI ENERGIA SOSTENIBILE

Più in generale possiamo dire che il fotovoltaico è una tipologia di energia sostenibile che si sta diffondendo sempre più velocemente. L’energia solare può essere utilizzata non solo per riscaldare gli edifici e per produrre acqua calda, ma anche per cucinare e illuminare.


Oltre alla firma del Green Deal l’UE ha da poco presentato il piano REPowerEU con l’obiettivo di risparmiare energia, produrre più energia pulita e diversificare l’approvvigionamento energetico.
All’interno di questo piano è presente un programma volto ad incentivare l’installazione di pannelli fotovoltaici, con l’obiettivo di connettere alla rete oltre 320 GW di solare fotovoltaico di nuova installazione entro il 2025, ovvero più del doppio rispetto ai livelli attuali. L’obiettivo a medio termine è quello di raggiungere i 600 GW entro il 2030. Questa capacità supplementare consentirà di evitare il consumo di 9 miliardi di m3 di gas naturale l’anno entro il 2027.


A livello globale si stima che il solare fotovoltaico rappresenterà il 60% della crescita globale dell’energia rinnovabile nel 2022, seguito da eolico e idroelettrico. Per raggiungere questo obiettivo l’Unione Europea ha dato agli Stati Membri incentivi per l’installazione di pannelli solari e pompe di calore. In Italia si può accedere agli incentivi per il fotovoltaico principalmente attraverso due modalità: il Bonus Ristrutturazione (o Bonus Casa) e il Superbonus 110%.


Contattaci se sei interessato a sfruttare questi incentivi o per ricevere maggiori informazioni sui pannelli solari. Il nostro team dedicato sarà al tuo completo servizio.

Il modulo è stato inviato con successo.